Come sarà l'Italia del futuro?
E quali azioni la politica e le comunità dovranno mettere in campo per salvare il pianeta
e migliorare le condizioni di vita di chi ha meno?

L'ITALIA DEL FUTURO

Verde perché l’attuale modello di sviluppo produce quotidianamente crisi ambientali e mette in pericolo la vita sul pianeta.
Giusta perché la riconversione ecologica è l’occasione per ridistribuire equamente le risorse e creare buona occupazione.

VERDE E GIUSTA perché è il momento di favorire le condizioni di vita di chi ha meno e non i profitti delle aziende che inquinano di più.

Sono state queste le premesse dell’evento dello scorso 10 giugno 2021, il primo organizzato da Verde e Giusta, dedicato a “L’Italia del futuro”.

Un panel di confronto promosso dagli Onn. Loredana De Petris, Francesco Laforgia e Luca Pastorino con la partecipazione di Giuseppe Conte, Beppe Sala, Gessica Allegni, Amedeo Ciaccheri, Gianni Pastorino, Arturo Scotto, Serena Spinelli, Igor Taruffi e Massimo Zedda.

Durante il dibattito sono emerse proposte, esperienze territoriali e riflessioni per uscire dalla crisi globale e centrare gli obiettivi della riconversione ecologica, allo scopo di unire giustizia ambientale e sociale.

Guarda la live